Centro di Competenza Medl@ine

L’OSSERVATORIO ECONOMICO DEL SETTORE DELLE PIANTE OFFICINALI

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MiPAAF) ha di recente istituito il “Tavolo di Filiera sulle Piante Officinali” per fornire risposte immediate a diverse associazioni del settore che avevano fatto richiesta formale di istituire un Tavolo di confronto tra le diverse istituzioni preposte alla valorizzazione di questo settore. Gli obiettivi del tavolo di filiera sono:

  • aggiornare, anche dal punto di vista normativo, il settore tenendo conto della sua significativa espansione;
  • chiarire la definizione di prodotto erboristico, definirne i requisiti, l’etichettatura, le modalità di distribuzione e di vendita per favorire il rilancio del settore;
  • garantire al settore delle piante officinali, soprattutto se si tratta di specie autoctone e/o spontanee, caratteristiche di multidisciplinarietà, in un’ottica di salvaguardia del territorio e dell’ambiente.
Nel novembre 2011 il MiPAAF, in accordo con il Tavolo di filiera, ha affidato ad ISMEA la realizzazione del progetto “Osservatorio economico del settore delle Piante Officinali” che ha provveduto alla programmazione di le linee di sviluppo necessarie a valorizzare l’intera filiera. I risultati sono stati presentati il 17 luglio 2013 presso il Ministero della Salute. Il Piano del Settore Piante Officinali è stato approvato a Bolzano il 20 aprile 2014 presso la Conferenza Permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento.

Riferimenti bibliografici

  1. Argüello van de Putte J., (2005) “Toxic, ichthyotoxic, insect-repellent, and beeattractant plants used in the Serra do Açor (Portugal)”. Journal of Ethnobiology 25(2): 228–239.
  2. Bacci L., a cura di., (2009) “Tessile: Sostenibilità e Innovazione”. Cap. 5, Le Piante Coloranti. Relazione finale progetto LAMMATEST, Regione Toscana.
  3. Gambichler, T., Rotterdam S., Altmeyer, P., Hoffmann, K., (2001) “Protection against ultraviolet radiation by commercial summer clothing: need for standardised testing and labeling”. BMC Dermatol. 1, 6.
  4. Guarrera, P.M., (1999) “Traditional antihelminthic, antiparasitic and repellent uses of plants in Central Italy”. Journal of Ethnopharmacology 68, 183–192.
  5. Guarrera, P.M., (2006) “Household dyeing plants and traditional uses in some areas of Italy”. Journal of Ethnobiology and Ethnomedicine, 2:9.
  6. Hadjichambis A.CH., Paraskeva-Hadjichambi D., Della A., GiustiI M.E., De Pasquale C., Lenzarini C.,Censorii, E., Gonzales-Tejero, M.R., Sanchez-Rojas, C.P., Ramiro-Gutierrez, J.M., Skoula, M., Johnson, C., Sarpaki, A., Hmamouchi, M., Jorhi, S., El-Demerdash, M., El-Zayat, M., Pieroni, A., (2007) “Wild and semi-domesticated food plant consumption in seven circum-Mediterranean areas”, International Journal of Food Sciences and Nutrition, 1_32, iFirst article.
  7. Isman, M.B., (2006) “Botanical insecticides, deterrents, and repellents in modern agriculture and an increasingly regulated world”. Annual Review of Entomology 51: 45–66.
  8. Kerr, R.W., (1977) “Resistance to control chemicals in Australian arthropod pests”. Journal of the Australian Entomological Society 16: 327-334.
  9. Khoshnoud, H., Ghiyasi, M., Amirnia, R., Fard, S.S., Tajbakhsh, M., Salehzadeh, H., Alahyary, P., (2008) “The potential of using insecticidal properties of medicinal plants against insect pests”. Pakistan Journal of Biological Sciences 11 (10): 1380–1384.
  10. Manzo Alberto “Opportunità agricole del Piano di settore delle piante officinali” Direzione Generale per la promozione della qualità agroalimentare e dell’ippica Ufficio PQAI II
  11. Meloni, B., (2006) “Lo sviluppo rurale”. CUEC, Cooperativa Universitaria Editrice Cagliaritana.
  12. Moore, SJ, Debboun, M., (2007) “History of Insect Repellents”. In: Debboun, M., Frances, S.P., Strickman, D., editors. Insect Repellents, Methods and Uses, pp. 3–17. CRC.
  13. Robinson, R. (1971) “Lepidoptera Genetics”. Pergamon Press, Oxford, UK, pp. 1-687.
  14. Vender, C., (2001) “Indagine sulla produzione di piante officinali in Italia [Survey on medicinal andaromatic plant production in Italy]. Comunicazioni di ricerca ISAFA (3):1-72.
  15. Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, CNR-IBIMET, Le piante officinali e i loro colori , Percorsi di orientamento, 2011.