Centro di Competenza Medl@ine

La pubblicazione riporta i risultati delle attività del progetto MED-Laine relative allo studio e alla valorizzazione di lane prodotte da razze ovine autoctone della provincia di Grosseto. Le attività sono state svolte nell’ambito del Programma transfrontaliero Italia-Francia Marittimo 2007-2013. Le ricerche sul campo, che hanno seguito gli indirizzi delle politiche si sviluppo rurale adottate dalla Provincia di Grosseto, hanno riguardato al biodiversità delle risorse ovine locali, il recupero e la valorizzazione della lana tosata con l’immissione di quest’ultima in una filiera laniera sperimentale per la valorizzazione di produzioni tessili sostenibili, in quanto realizzate con risorse del territorio e strettamente legate all’ambiente e alle tradizioni tipiche della Maremma. Una serie di attività di analisi tecniche corredano la pubblicazione di dati che costituiscono informazioni essenziali per la caratterizzazione dei materiali e per lo sviluppo e la creazione di prodotti tessili locali che devono essere promossi mediante opportune strategie di marketing territoriale.

Autori

Francesca Camilli* cap 1, cap 3
Valter Nunciatini, Tamara Fattorini, Cristina Attilli, Fabio Fabbri** par 2.2
Alessandro Giorgetti, Clara Sargentini e Roberto Tocci*** par 3.2
Simone Guercini e Silvia Ranfagni**** cap 4
Antonio Mauro***** cap 5 par 6.1
Stefano Predieri e Chiara Medoro* par. 6.2
Sara Di Lonardo e Laura Bacci* cap 7

*CNR – IBIMET – Istituto di Biometerologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche
**Provincia di Grosseto
***Dipartimento di Scienze delle Produzioni Agroalimentari e dell’Ambiente (DISPAA), Università degli Studi di Firenze
****Dipartimento di Scienze Aziendali, Università degli Studi di Firenze
*****R.S. – Ricerche e Servizi, Prato

Scarica il pdf

La pubblicazione è suddivisa in cinque approfondimenti principali che offrono una panoramica a tutto tondo del mondo della lana: le diverse razze ovine presenti nel mondo, le loro peculiarità, il rapporto con l’ambiente circostante; il pastoralismo, la sua dimensione storica, le diverse modalità di allevamento e selezione dei capi di bestiame, la figura storica e culturale del pastore; le caratteristiche delle fibre di lana, la loro struttura fisico-chimica, i diversi utilizzi, le proprietà intrinseche della lana; le tipologie di prodotti derivanti dall’allevamento ovino, con un focus specifico sulla storia della tessitura. Il volume si chiude con un’indagine sui miti e le leggende della lana e sulle possibilità di utilizzazione futura di tale materiale, in particolare per le regioni della Sardegna, Corsica e Toscana.

Autore: Chambre de Métiers et de l’Artisanat de Haute Corse

Scarica il pdf

Il volume fa parte delle pubblicazioni che riportano alcuni dei risultati delle attività di ricerca svolte nell’ambito del progetto MED-Laine. Obiettivo generale della ricerca descritta nel volume è l’individuazione di alcuni possibili utilizzi di composti estratti da specie vegetali officinali-tintorie, valorizzandone la multifunzionalità sia rispetto al singolo composto che della specie vegetale stessa. L’obiettivo più ampio è quello di offrire strumenti di conoscenza delle risorse territoriali che siano di uso quanto più diretto da parte delle piccolissime imprese dell’agricoltura e dell’artigianato per diversificare e rendere più competitivi i propri prodotti. Il volume offre un inquadramento storico delle piante tintorie, un’analisi socio-economica e normativa del settore, una descrizione delle specie vegetali officinali-tintorie prese in esame e l’analisi di caratterizzazione degli estratti da esse ottenuti e delle loro funzionalità, nonché la descrizione della metodologia del Life Cycle Assessment (LCA) applicata al settore.

Autori

Francesca Camilli* par 1.1 2 1.2, 2.2.2, 3.1, 3.2, 3.7
Rita Melis e Maria Marongiu* par 2.1, 2.2
Analisa Romani, Patrizia Pinelli, Pamela Vignolini, Arianna Scardigli, Margherita Campo ** par. 3.2, 3.3, 3.7
Sara Di Lonardo e Lorenzo Albanese* par 3.4
Laura Bacci e Daniele Grifoni* par 3.5
Marcello Verdinelli e Carlo Simone Cossu *** par 3.6

*CNR – IBIMET – Istituto di Biometerologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche **Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell’Università di Firenze ***CNR – ISE, Istituto per lo Studio degli Ecosistemi del Consiglio Nazionale delle Ricerche

Scarica il pdf

Il volume illustra alcuni dei risultati delle attività di ricerca svolte nell’ambito del Progetto MED-Laine, finanziato dal Programma transfrontaliero Italia-Francia Marittimo 2007-2013. La pubblicazione raccoglie gli studi sulla lana e le razze ovine nella regione della Sardegna. Dopo aver fornito un quadro storico e descrittivo della produzione di lana nel mondo, vengono illustrate le caratteristiche peculiari della pecora sarda, con un focus particolare sulla razza Nera di Arbus. Il secondo aspetto indagato riguarda la caratterizzazione delle lane sarde, con la quantificazione delle caratteristiche fisico-meccaniche e chimiche che sono loro proprie e la presentazione dei metodi e dei risultati ottenuti dalla valutazione sensoriale della lana a fiocchi. Vengono infine descritti gli attori della filiera tessile in Sardegna e le possibili strategie di ricostruzione della filiera della lana autoctona.

Autori

Parte prima
Marco Piras, Sara Casu, Antonello Carta, Francesca Linda Cabras, Giovanni Secchi * Cap I, II, par 3.2
Antonio Mauro ** par 3.1, 3.2
Stefano Predieri, Manuela Serena Drago *** par 3.3
* Agris Sardegna
**R.S. – Ricerche e Servizi srl
*** CNR – IBIMET – Istituto di Biometerologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche

Parte Seconda
Giuseppe Melis, Pierpaolo Carrus, Michela Floris, Ernestina Giudici, Daniela Pettinao * Cap IV
Antonello Caredda ** Cap V
*Dipartimento di Economia dell’Impresa, della tecnologia, dell’ambiente – Università di Cagliari
**Esperto in marketing – Consulente Provincia Sassari

Scarica il pdf

L’articolo ripercorre i tratti salienti del Progetto MED-Laine "A la recherche des couleurs et des tissus de la Méditerranée", cofinanziato dal Programma Operativo Italia-Francia Marittimo 2007-2013. Viene descritta la strategia di sviluppo rurale sostenibile messa in atto nell’ambito del progetto: la promozione e il rilancio delle lane e delle specie vegetali autoctone attraverso gli strumenti offerti dalla ricerca scientifica e dalle moderne tecniche di marketing e animazione territoriale.

Autori

Pierpaolo Duce*
* CNR – IBIMET – Istituto di Biometerologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche

Scarica il pdf

Lo studio, realizzato nell’ambito del progetto MED–Laine, presenta la messa a punto di un protocollo che consente la definizione del profilo sensoriale tattile di panni di lana tipici della tradizione locale.
Viene descritta l’analisi sensoriale come strumento capace, nel settore tessile, di definire variazioni nel livello di comfort. Le sensazioni tattili sono elementi importanti che guidano il consumatore ad apprezzare un tessuto, a valutarne le qualità e a determinare le decisioni di acquisto.
L’articolo definisce il protocollo da utilizzare per l’analisi sensoriale, fornendo un vocabolario di termini applicabili all’analisi tattile, schede di valutazione e tipologie di campioni di tessuto da utilizzare nelle varie fasi del processo.

Autori

Manuela Serena Drago1 Massimiliano Magli1, Laura Bacci2, Francesca Camilli2 Enrico Vagnoni3 Stefano Predieri1
CNR – IBIMET – Istituto di Biometeorologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche, 1Sede Bologna, 2Sede Firenze, 3Sede Sassari

Scarica il pdf

L’opuscolo fa parte dei prodotti delle attività del progetto MED-Laine. Questo studio analizza la metodologia sensoriale dei tessuti, al fine di evidenziare le potenzialità dell’analisi sensoriale come strumento aggiuntivo per la caratterizzazione e la valorizzazione delle produzioni tipiche locali. Il target di riferimento sono gli operatori del settore.

Autori

Stefano Predieri1
Massimiliano Magli1
Manuela Serena Drago1
Enrico Vagnoni1

1 CNR- IBIMET – Istituto di Biometeorologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche

Scarica il pdf

L’opuscolo fa parte dei prodotti delle attività del progetto MED-Laine. Questo studio analizza la metodologia sensoriale dei tessuti, al fine di evidenziare le potenzialità dell’analisi sensoriale come strumento aggiuntivo per la caratterizzazione e la valorizzazione delle produzioni tipiche locali. Il target di riferimento sono gli operatori del settore.

Autori

Stefano Predieri1
Massimiliano Magli1
Manuela Serena Drago1
Enrico Vagnoni1

1 CNR- IBIMET – Istituto di Biometeorologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche

Scarica il pdf

L’articolo analizza la pecora nera di Arbus, animale di piccolo taglio, con una cromatura del vello che varia tra il nero, marrone e grigio. Attualmente la razza conta solo 1000 esemplari, tanto che a partire dal 2008 è stata riconosciuta come razza a rischio di estinzione.

Autore: Agris

Scarica il pdf

Lo studio riguarda la diversità genetica identificata in una piccola popolazione di pecore nere di Arbus. Tale popolazione è composta da circa 1000 pecore situate nel sud-ovest della Sardegna (provincia del Medio-Campidano), in particolare nella zona che circonda il paese di Arbus. Le caratteristiche principali di questa razza sono il vello nero, le piccole dimensioni, le orecchie piccole o assenti ed una frequenza elevata di corna in entrambe i sessi.
Tali tratti ancestrali suggeriscono che questa popolazione non abbia subito un processo di selezione. Generalmente si selezionavano animali per la produzione di latte e con il vello di colore bianco, caratteristiche che hanno visto predominare il ceppo bianco di pecora sarda. Attualmente è in corso un programma di promozione per questa nuova razza, il quale si basa sulla produzione di lana naturale nera, senza l’utilizzo di coloranti chimici.

Autori

M. Piras
Sara Casu
S.Salaris
M.G. Usai
A. Carta
Department of Animal Science, Agris Sardegna, Agricultural Resarch Agency of Sardinia, Sassari

Scarica il pdf

Nell’ambito del progetto MED Laine À la recherche des couleurs et des tissus de la Méditerranée , è nato il concorso di idee “Pura Lana Sarda”. Questo concorso è stato promosso da CNR Ibimet, Provincia di Sassari e Camera di Commercio del Nord Sardegna. Si è svolto tra aprile e giugno 2011 rivolgendosi a designer, artigiani, piccole e medie imprese dei settori tessile, abbigliamento, arredamento e bioedilizia, con l’obiettivo di incentivare l’interesse verso l’utilizzo della lana sarda e di contribuire a sviluppare le potenzialità delle filiere produttive e turistiche ad essa collegabili. In questo opuscolo vengono presentati una serie di prototipi scaturiti dal concorso di idee e realizzati con lana di pecora sarda.

Autori

CNR Ibimet
Provincia di Sassari

Scarica il pdf